Storia, arte, natura nell'Ansa del Danubio - Scoprire Budapest e dintorni navigando sul fiume

Dall'inizio di aprile all'inizio di novembre, un servizio regolare di battelli consente di raggiungere le cittadine vicino alla capitale, facendo ammirare il Paese da una prospettiva privilegiata.
Ed è davvero una delle vedute più belle quella che si apre sull'Ansa del Danubio, dove il fiume, stretto tra i monti, svolta in modo repentino verso sud. Nel Medioevo i grandi avvenimenti della storia ungherese ebbero come teatro proprio questa zona, sede della famiglia reale, che lasciò un ricco patrimonio di opere d'arte e di cultura. I villaggi più famosi dell'Ansa sono sulla riva destra del Danubio: Esztergom, Szentendre, Visegràd.
 
Szentendre, delizie d'arte sul Danubio 
Le sue viuzze strette e tortuose, le sette torri delle sue chiese, le case colorate, l'atmosfera mediterranea dominante e i suoi numerosi musei fanno di Szentendre uno dei centri turistici più frequentati dell'Ansa del Danubio. Un delizioso concentrato di case graziosamente decorate, con giardini privati e vicoli che salgono fino al colle – dominato da antiche chiese – caratterizza questa cittadina, dimora di numerosi artisti ungheresi e scrigno di antiche tradizioni gelosamente custodite. Ideale per una gita in ogni stagione dell'anno, a Szentendre si respira sempre un'atmosfera particolare. Nel suo villaggio-museo all'aperto (Skanzen), sono state fedelmente ricostruite e arredate (su ben 60 ettari) abitazioni popolari tipiche delle diverse regioni ungheresi. All'interno di questi edifici, 247 per l'esattezza, sono stati allestiti micro-musei specifici – anche con botteghe di artigianato, il forno che prepara pane e dolci tipici secondo le ricette tradizionali e la trattoria d'altri tempi – ed è stata costruita e consacrata anche una chiesetta. Un treno d'epoca del 1927 permette ai visitatori di fare un tour tra gli edifici. Informazioni:  http://www.skanzen.hu/en
Szentendre ha un ricco calendario di eventi, dove spicca in primo piano "l'Estate a Szentendre", kermesse nel corso della quale da metà giugno a metà agosto si tengono spettacoli teatrali, musicali, di danza, mostre di arte figurativa e decorativa. 
szentendre@tourinform.hu 
 
Visegràd, scene e panorami di una storia regale
«Da Visegràd, dal paradiso terrestre». Esordiva così, la lettera di un nunzio apostolico in Ungheria che, ospite a corte in pieno Cinquecento, aveva il privilegio di poter osservare da vicino il palazzo rinascimentale di re Mattia (1458-1490), un magnifico edificio a due piani con 350 camere, decorato con fontane di marmo rosso. La gigantesca costruzione era una delle residenze reali più straordinarie dell'epoca, con una corte d'onore dove, in occasione di feste, la Fontana Hercules (oggi egregiamente ricostruita) faceva correre fiumi di vino. Nella roccaforte, edificata tra il 1245 e il 1255, venne custodita per 200 anni la Sacra Corona e qui si tenne nel 1335 il primo vertice centro-europeo, in occasione del quale i re cechi, polacchi ed ungheresi stipularono un trattato economico senza la mediazione di Vienna. Nelle sale oggi restaurate della roccaforte, da dove si gode un magnifico panorama sull'Ansa del Danubio, sono esposte opere storiche. La Torre di Salomone (sec. XII), uno dei più grandi baluardi ancora integri di tutta l'Europa Centro-Orientale, faceva parte del sistema difensivo di mura fortificate che collegavano il bastione fluviale con l'Acropoli. 
Da non perdere: i Tornei internazionali di Visegràd, 10-12 luglio - Si terranno in questo suggestivo scenario i «Tornei internazionali di Visegràd», festival medievale che vedrà in scena cavalieri che duellano in sella ai loro cavalli, danze in costumi rigorosamente d'epoca, fiere medievali con veri mercanti, artigiani, saltimbanchi, giocolieri in costume. Si potrà assistere anche a tornei di tiro con l'arco, lotta libera, corsa, nuoto, spettacoli equestri e uno straordinario corteo reale con abiti d'epoca. 
 
Esztergom, cuore storico e spirituale dell'Ungheria
Immersa nel paesaggio fiabesco dell'Ansa del Danubio, a soli 50 km da Budapest, la cittadina di Esztergom è stata per ben tre secoli capitale dell'Ungheria e, sede ancora oggi del Primate della Chiesa cattolica ungherese, è la culla dell'identità storica e spirituale del Paese. Costruita nel 972, la fortezza di Esztergom vide i natali del primo re magiaro nonché fondatore dello Stato ungherese, il re Santo Stefano (975-1038). La fortezza sorge su un colle panoramico, che si specchia nell'argentea curva del Danubio, dove troviamo anche il simbolo della città: la cattedrale del primate (piazza Szent Istvàn), ricostruita nel XIX secolo in stile classico, una delle più imponenti chiese d'Ungheria, con una grande pala d'altare su tela. Al suo interno, l'elegante cappella Bakòcz in marmo rosso (inizio del XVI secolo) è l'unico edificio rinascimentale preservatosi fino ai nostri giorni in Ungheria. Nel palazzo dell'arcivescovo, il Museo di arte cristiana presenta la collezione d'arte più ricca della zona, con tesori dell'arte medievale ungherese e opere d'arte che comprendono il primo Rinascimento italiano e la pittura ecclesiastica moderna. Atmosfere barocche dominano la centrale piazza Szèchenyi, a Esztergom, caratterizzata dall'inconfondibile stile delle abitazioni e del palazzo del Comune che la circondano; linee barocche anche nel quartiere di Vizivàros, con la caratteristica chiesa dei francescani a due torri proprio accanto al convento. 
Informazioni: www.esztergom.hu
 
Battelli e aliscafi: servizi e collegamenti 
La Mahart Passnave organizza diverse escursioni in battello o in aliscafo sull'Ansa del Danubio. Aliscafo nell'Ansa del Danubio – Budapest piazza Vigadò tèr-Visegràd-Esztergom-Komàrom: collegamento di linea, attivo nel weekend solo durante la stagione estiva (giugno-agosto). Durata del viaggio: 2 ore e 30 minuti. Battello nell'Ansa del Danubio – Budapest piazza Vigadò tèr-Szentendre-Visegrad da aprile a ottobre, giornaliero fino a Szentendre, durante la bassa stagione arriva fino a Visegràd solo durante il weekend. Budapest piazza Vigadò tèr-Visegràd-Esztergom: collegamento di linea giornaliero, attivo solo a primavera avanzata e nella stagione estiva (maggio-agosto) 
 
Anche in treno: dal centro di Budapest è facilissimo raggiungere Szentendre: dalla fermata della MM2 Batthyány tér parte un passante ferroviario (Szentendrei HEV) che in 40 minuti arriva a destinazione. È una bella gita: il treno costeggia il Danubio, l'Isola Margherita, passa da Acquincum, la città fondata dai Romani, e poi prosegue in aperta campagna. 
Mentre per Visegrád e Esztergom partono i treni delle Ferrovie dello Stato dalla Stazione Nyugati, raggiungibile con la M3 blu fermata Nyugati pu e con i tram 4 e 6.