Salta in sella!

Gli ungheresi e i cavalli – è un rapporto speciale, lo sanno tutti. Sin dai tempi della conquista a cavallo del Bacino dei Carpazi gli ungheresi si tengono strette le loro tradizioni equestri. Musica per le orecchie dei visitatori che sanno apprezzare una bella cavalcata o un grandioso spettacolo equestre!

L'Ungheria è la destinazione ideale per gli amanti dei cavalli. In tutto il paese si trovano allevamenti che, oltre naturalmente ai cavalli, mettono a disposizione alloggio e lezioni di equitazione. Gli ungheresi prendono sul serio l'equitazione: la qualità dei servizi è costantemente monitorata e gli allevamenti sono valutati dall'Associazione Ungherese di Equiturismo, che premia i migliori con dei simbolici ferri di cavallo. L'elenco completo delle località "ferrate" è consultabile su www.equi.hu! Le vacanze equestri sono adatte a chiunque sia mediamente in forma fisica, dai principianti ai professionisti. Non sei mai andato a cavallo? Inizia con gli esercizi alla corda per imparare quali sono le posizioni base, come si mantiene l'equilibrio e come si controlla un cavallo in movimento. Una volta apprese le basi, le lezioni nel recinto ti permetteranno di acquisire maggiore controllo sull'animale. Se sei in gran forma fisica e sei già capace di andare al trotto, piccolo galoppo e galoppo, puoi scegliere uno dei tour guidati – un sogno che si avvera per qualsiasi amante dei cavalli. La Scuola Equestre Akadémia è il luogo ideale dove portare i tuoi bambini per farli innamorare di questi splendidi animali – qui infatti (www.lovarda.com) possono iniziare a prendere lezioni già dalla tenera età di 2 anni! Nella pittoresca Hilltop Farm di Gödöllö dei simpaticissimi pony aspettano la compagnia dei più piccini (www.hilltopfarm.hu).

Sei già un professionista e sei alla ricerca di qualcosa di nuovo? Perché non provi la monta  western, il dressage o il salto a ostacoli? Se vuoi cavalcare come un vero cowboy, fai un salto al Nagy Lovasudvar a Zsámbék (non lontano da Budapest) e impara tutti i segreti dello stile  Western (www.nagylovasudvar.hu)! Al Lóháton Budakeszin Horse Club puoi cimentarti con il salto a ostacoli e persino con il polo (www.lohatonbudakeszin.hu)! Per un elenco completo di allevamenti che offrono corsi e tour brevi e lunghi, visita www.lovasok.hu.

Ma anche se hai paura di montare in sella una vacanza "equestre", in un senso più ampio del termine, può rivelarsi divertente. Molti allevamenti mettono in scena grandiosi spettacoli, rispolverando l'arte cavallerizza dei magiari! La Grande Pianura gode di una radicata tradizione in fatto di acrobazie mozzafiato, perciò non devi far altro che visitare la zona attorno a Hortobágy e Kiskunság e scoprire di persona di cosa sono capaci i cowboy ungheresi (chiamati csikós). Non riuscirai a smettere di applaudire dopo un'esibizione di Puszta-five, cioè la monta di cinque cavalli contemporaneamente stando in piedi sulla loro schiena! Ma non è necessario viaggiare per centinaia di chilometri per assistere a questo tipo di spettacoli. Appena 35 km fuori dalla città, nel quartiere del Castello di Gödöllő i fratelli Lázár – campioni ungheresi di guida del carro – hanno creato il loro angolo di paradiso combinando la romantica atmosfera rurale con un'offerta equestre altamente professionale. Un paio di anni fa proprio nel cuore di Budapest si è tenuta la prima edizione di uno spettacolo davvero mozzafiato: il National Gallop (il Palio di Budapest). Per l'occasione la Piazza degli Eroi si trasforma in una pista da corsa lunga 6.200 metri, a disposizione di cavalli e cavalieri provenienti da tutto il paese che si esibiscono in tutta la loro bravura. L'evento si tiene ogni anno in settembre.  Altrettanto grandioso è lo spettacolo equestre e raduno internazionale degli ussari di Ópusztaszer che solitamente si tiene a maggio, il cosiddetto Nyeregszemle, che rispolvera secoli di antiche tradizioni equestri.

Se è la velocità che cerchi, allora non puoi perdere l'ippodromo di Budapest, il Kincsem Park! Ma chi è Kincsem? Beh, questo parco da 84 ettari prende il nome di una leggendario cavallo  da corsa che vinse ogni singola gara a cui partecipò! (Una scelta azzeccata questa del nome, visto che l'Ungheria è ricchissima di cavalli da corsa – risultato di secoli di scrupolosa selezione della razza). Visita il Museo dell'Agricoltura se vuoi saperne di più! Le corse equestri sono state introdotte in Ungheria dal Conte István Széchenyi ed hanno subito preso piede; oggi Kincsem Park è il luogo per antonomasia dove assistere a gare su ogni tipo di distanza ogni 31 dicembre. Segnati la data, per i budapestini questo è un appuntamento irrinunciabile!