La Pesca Miracolosa! – tutto l'anno sul lago Tisza

Il lago Tisza, con la sua incredibile quantità di pesci, è il ritrovo preferito tutto l'anno dai pescatori con l'amo. Prendi la canna da pesca e punta dritto su questo pittoresco lago costellato di meravigliose isolette!

Con i suoi 127 km² di estensione, il Lago Tisza è il più grande lago artificiale d'Ungheria, realizzato come parte del progetto per il contenimento delle piene del Fiume Tisza tra gli anni ‘70 e gli anni ‘90. Questa zona costituiva la piana alluvionale del fiume ed era attraversata da diversi letti di fiumi e ruscelli: è per questo che il lago che sorge oggi offre un ambiente acquatico incredibilmente diversificato, con profondità variabili (la media è di 1,3 metri, ma i punti più profondi raggiungono addirittura i 17 metri!) e 43 km² di isolette. Il suo giovane ecosistema comprende un gran numero di specie di uccelli, piante ed animali. E un'incredibile varietà di pesci – visto che qui confluisce il Fiume Tisza, che quindi regala al lago un po' delle sue acque e dei suoi pesci! Qui si pesca tutto l'anno – con l'obiettivo giusto e la tecnica di pesca più adatta, è impossibile tornare a casa a mani vuote! Non sorprende quindi che il lago sia così popolare – sulle sponde ci sono poi anche svariate tipologie di strutture ricettive,  attrezzatissimi negozi per la pesca, pontili molto trafficati ed esperte guide pronte a svelare i loro segreti sulla pesca con l'amo. 

Il modo migliore per pescare sul Lago Tisza è su una barca di piccole dimensioni – i pontili in funzione sono ben 15, con centinaia di imbarcazioni da noleggiare tutto l'anno. E per un'anteprima di cosa aspettarsi durante la gita in barca, basta fare una visita al Centro Ecologico del Lago Tisza e scoprire di persona le specie di pesci che abitano il lago, tutte riunite in un immenso acquario da 1 milione di litri d'acqua – l'acquario di acqua dolce più grande d'Europa!

Naturalmente si può pescare anche restando sulla riva – in alcuni punti lungo le sponde l'acqua è profondissima, mentre in altri è piuttosto bassa con fondale non sabbioso, l'habitat preferito dalle carpe e dalle abramidi comuni. Tra i punti migliori vanno ricordate le rive a Poroszló e Sarud e la diga tra Kisköre e Abádszalók. Un consiglio a chi raggiunge il lago in automobile: è bene non dimenticare di richiedere il permesso di accesso e rispettare sempre le norme sul parcheggio – questa è una riserva naturale! 

I pesci che possono abboccare all'amo variano a seconda della stagione. Il fiume è il luogo preferito da chi ama la "pesca grossa" – dalla primavera all'autunno gli obiettivi principali sono gli enormi pesci gatto, oppure le lucioperche, persino d'inverno! Ma come fare per incuriosire i pesci gatto e farli avvicinare? C'è un metodo speciale, chiamato kuttyogatás perfetto da maggio a settembre, ma poiché la tecnica richiede capacità raffinate ed un'approfondita conoscenza del posto, è meglio farsi assistere da una guida locale. Nei mesi estivi le lucioperche sono le prede ideali – il momento migliore della giornata per catturarle è la luce soffusa del crepuscolo. Quando invece la calma placida delle acque è disturbata da qualche increspatura, si può tentare la fortuna nei bacini artificiali lungo il fiume. Le zone meno profonde sono l'ideale per la pesca dell'abramide, soprattutto dalla primavera all'autunno. 

Ma qual è la tecnica più entusiasmante? La "caccia al pesce", che esprime tutte le sue potenzialità nel mese di aprile. In questo periodo i pesci si radunano per deporre le uova e, remando adagio nelle acque poco profonde e tiepide dei bacini artificiali sarà semplicissimo individuarli – la superficie appena increspata dell'acqua svelerà la loro esatta posizione!

Il Lago Tisza è l'habitat ideale per i lucci e il momento più adatto per pescarli è fine autunno, quando questi grandi predatori si spostano dalle acque basse e più fredde a quelle più interne e stagnanti.

La fine dell'autunno è il periodo perfetto per la pesca anche per un altro motivo: per evitare i danni provocati dalle gelate, nei mesi di ottobre e novembre il livello del lago viene abbassato di circa due metri – non c'è davvero momento migliore per una battuta di pesca  memorabile!

Persino l'inverno si presta alla pesca sul Lago Tisza – e non una pesca qualsiasi: infatti, l'inverno è caratterizzato da una particolare abbondanza di lucci nei bacini artificiali. Se non ci credi, prova a praticare un foro nel ghiaccio e controlla di persona!

Prima di gettare l'amo, ricordati che devi essere munito di una licenza di pesca: potrai acquistarla in uno dei tantissimi negozi per la pesca, stazioni di servizio e altri tipi di esercizi.